Domenica, Ottobre 22, 2017

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Per saperne di piu'

Approvo
Accedi

Accedi

Focus - L'assassinio del professor Adolfo Vacchi

Un episodio della Resistenza comasca

  • Numero: 132
  • Giovedì, 03 Dicembre 2015 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
    Illustre matematico, nacque  il 29 gennaio 1887 a Bologna. Militante socialista e dirigente sindacale a Venezia era stato a più riprese aggredito dagli squadristi. Nel 1923, privato della cattedra e bandito dalla città, Vacchi fu costretto a trasferirsi con la famiglia a Milano. Durante la guerra fu sfollato a Veniano Inferiore, riprendendo i contatti con gli antifascisti. Nel 1944 aveva accettato il compito di organizzare una stazione radio clandestina della Organizzazione  per la Resistenza Italiana (O.R.I.): un complesso…

La pandemia di peste bubbonica

(1347-1348)

Vota questo articolo
(0 Voti)
 Negli anni 1347-1348 la Peste bubbonica, la morte nera, eliminò dall’intero continente europeo 25 milioni di persone, 1/3 della sua popolazione e 23 milioni in Asia; dilagò dall’India al Medio Oriente fino al nord Europa. Non risparmiò nessuno senza far distinzione tra ricchi e poveri, giovani ed anziani. Questo evento fece scomparire in breve tempo un enorme numero di esseri umani e lasciò un segno indelebile nella storia tanto da poter affermare che le epidemie possano interferire in modo significativo nella vita…

Giganteschi volti di pietra

Opera dell'uomo o della natura?

  • Numero: 132
  • Martedì, 01 Dicembre 2015 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
  In epoche diverse e in diverse località del mondo l’uomo ha voluto rappresentare su dirupi rocciosi il volto di un dio, di un antenato o comunque di personaggi di grande valenza simbolica o storica. In qualche caso la superficie rocciosa viene letteralmente risagomata per immortalare personaggi particolari, come nel caso dei volti di quattro presidenti degli Stati Uniti d’America scolpiti nel 1927 sulle pareti granitiche del Mount Rushmore National Monument, nel Dakota del Sud. Altri esempi di cui disponiamo…

La colonna del Diavolo

Un esorcismo a Milano

Vota questo articolo
(0 Voti)
Pare corresse l'anno (domini) 374 quando Aurelio Ambrosio venne eletto per acclamazione al ruolo di vescovo di Milano. Evento accaduto, in una maniera un po' leggendaria, tramite l'argentina voce di un fanciullo: questi, nell'attesa e nell'insicurezza delle prime ore del mattino, iniziò a gridare il fatidico nome e la folla si unì a lui. Ambrosio si sentiva però del tutto inadatto al ponderoso ruolo. Si racconta addirittura che cercò di sottrarsi alla nomina cercando di infamare il suo nome e…

L'abbazia di Piona

Un misterioso eden (maschilista)

Vota questo articolo
(0 Voti)
In questa esplorazione non vi saranno fantasmi o figure spettrali. Né incubi o paure in grado di turbare le notti del lettore. Tutt’altro. Il luogo che ci si accinge a descrivere è quanto più possibile idilliaco si possa immaginare. Si trova, infatti, in un punto da cui si gode una splendida vista panoramica sulla costa orientale del Lario, ai piedi dei monti Legnone e Legnoncino, sulla punta del promontorio di Olgiasca, di fronte a Gravedona. Più volte definito Eden, o…

La storia dei Carabinieri (XIX parte)

Origini e compiti dell'Arma

Vota questo articolo
(0 Voti)
  2) Divisione Unità Specializzate (con sede a Roma) È retta da un Generale di Divisione ed esercita le funzioni di direzione, coordinamento e controllo sui propri reparti impegnati in diversi settori a sostegno e integrazione dell’Arma territoriale. Essa e costituita dai seguenti 8 Comandi e 2 Raggruppamenti: -         Comando Carabinieri Ministero Affari-Esteri, dislocato presso il dicastero della Farnesina, retto da un Generale di Brigata e dipendente funzionalmente dal Ministero degli Affari Esteri. Espleta funzioni di vigilanza e di sicurezza…

Como dal 1971 al 1973

  • Numero: 131
  • Giovedì, 26 Novembre 2015 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
1971   Dal 23 gennaio sono messi in distribuzione i contrassegni per la circolazione degli autoveicoli nella zona pedonale. Sono rilasciati gratuitamente dell’Amministrazione Comunale a chi abita o lavora in tale zona purché abbia la possibilità di parcheggiare l’auto in area privata e non sulla pubblica via. La zona pedonale è associata all’immagine del sindaco Spallino come sostenitore del progetto. L’8 febbraio si apprende che lo zoo necessita di maggior spazio perché una parte degli animali dovrebbe trovare le condizioni…

1283

Dante Alighieri incontra Beatrice

Vota questo articolo
(0 Voti)
Dante Alighieri “florentini natione non moribus” (1265-1321) nacque a Firenze da Alighiero II, appartenente ad una famiglia di parte guelfa. Sua madre, Bella, morì in giovane età e il figlio frequentò prima la scuola dei Francescani del convento di Santa Croce e in seguito quella dei Dominicani a Santa Maria Novella; seguì poi i corsi di diritto nello Studium bolognese a cui aggiunse il corso regolare di medicina. Tornato nella sua città si immerse nello lettura dei filosofi antichi e…

Il tram Lecco-Erba-Como

La strada dove "passeggiava"

Vota questo articolo
(0 Voti)
  Ve lo immaginate un vecchio tram che, rumorosamente, raccoglie gli abitanti di Albavilla, Albese e Tavernerio e li trasporta, ogni mattina, a Como, chi al lavoro e chi a scuola, per poi riaccompagnarli a casa, con i suoi comodi sedili di legno e la sua atmosfera accogliente e familiare? Attraversava quelli che un tempo erano ampi campi coltivati, brulicanti di vita contadina e che ora sono diventati strade di cemento trafficate e abitazioni. Con la sua lenta ma efficiente…

1088

Bologna inaugura la prima università in Europa

Vota questo articolo
(0 Voti)
  La creazione dell’Università di Bologna, il celebre “Studium”, fu la prima istituzione ad aprire i suoi battenti a professori e studenti avidi di apprendere cognizioni a livello superiore. Segnò l’inizio di una vera rivoluzione nel campo del sapere e scatenò la creazione di altri centri simili in tutta Europa. Fu come un esempio, che si propagò a Parigi con l’università della Sorbonne, a Cambridge, a Oxford e il suo modello fu copiato non solo al di fuori del nostro…

Coppelle, coppelloni, mortai e pile

Dalla preistoria ai tempi nostri

Vota questo articolo
(0 Voti)
  Molte persone, percorrendo ed osservando attentamente il territorio, si imbattono spesso in pietre singole, massi o superfici rocciose su cui compaiono delle coppelle, ossia incisioni semisferiche del diametro compreso fra i 2 e i 12 centimetri e oltre. Si tratta di un segno della presenza umana che ha fatto molto parlare di sé, forse senza offrire ancora risposte del tutto esaustive, e che rientra nel vasto campo delle incisioni rupestri non figurative. È noto che le coppelle possono risalire…

Ricerca per Numero

Ultimo numero: 143

Numero

Categoria

Accesso Abbonati

COMMENTI

SPONSOR