Domenica, Aprile 30, 2017

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Per saperne di piu'

Approvo
Accedi

Accedi

Funghi. Tra nature morte e delizie dipinte

Storie di grandi alberi con radici e qualche fronda

  • Numero: 130
  • Lunedì, 20 Febbraio 2017 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Funghi è un dipinto autografo di Giovanni Segantini realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1886; è custodito nel Museo Segantini a Saint Moritz ed è datato al 1886. Fa parte, insieme a Gioia del colore, di una serie di tele commissionate durante il breve soggiorno milanese dell'artista ed è stato donato al Museo Segantini dalla famiglia Bernhard. Nella tela, in alto a destra, compare soltanto la sigla e la data abbreviata con la scritta “G. S. 86”. Il…

Un manifesto al mese - Oli Sasso

  • Numero: 130
  • Lunedì, 20 Febbraio 2017 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
      Plinio Nomellini, Oli Sasso, 1901   Pittore italiano della corrente divisionista, Plinio Nomellini (Livorno, 6 agosto 1866 – Firenze, 8 agosto 1943) realizzò numerosi cartelloni pubblicitari tra cui è possibile ricordare quelli disegnati per l'Olio Sasso che, tra il 1895 e il 1919, editò “La Riviera Ligure”, bollettino pubblicitario della ditta produttrice dell’omonimo olio che riuscì a trasformarsi in una raffinata e significativa antologia della letteratura italiana dei primi del Novecento. L’affiche rappresenta una giovane donna che…

Un manifesto al mese - Terme di Porretta

  • Numero: 129
  • Lunedì, 20 Febbraio 2017 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
    Marcello Dudovich, Terme di Porretta, 1902, Chappuis Bologna   Realizzato nel 1902 da Marcello Dudovich (Trieste, 21 marzo 1878 – Milano, 31 marzo 1962), uno dei padri del moderno cartellonismo pubblicitario italiano, questo manifesto pubblicizza le Terme di Porretta. La leggenda narra che fu grazie ad un bue ammalato, ormai incapace di reggere l’aratro e lasciato libero dal suo padrone, che vennero scoperte le proprietà delle acque: il bue, in uno dei suoi peregrinaggi, si dissetò alla Fonte termale e ritrovò il…

Flash mostre - Le cancellature “ad arte” di Isgrò

  • Numero: 139
  • Sabato, 03 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
         Le api di Istanbul, 2010, acrilico su tela montato su legno, 220x150 cm, Courtesy Archivio Emilio Isgrò       Milano rende omaggio all’artista e scrittore Emilio Isgrò (Barcellona Pozzo di Gotto, 6 ottobre 1937) con una grande antologica contemporaneamente allestita in più sedi: Palazzo Reale, dove è esposta una selezione di lavori storici ricca di oltre 200 opere tra libri cancellati, quadri e installazioni; Gallerie d’Italia, con l’anteprima del celebre ritratto di Alessandro Manzoni dipinto da Hayez…

Flash mostre - Monguzzi, un "guru" della grafica svizzera

  • Numero: 139
  • Sabato, 03 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
         Bruno Monguzzi, Swiss poster art, 2005 © Bruno Monguzzi     UN “GURU” DELLA GRAFICA SVIZZERA Il Museo Villa Pia a Porza, piccolo comune del Canton Ticino, ospita fino a metà ottobre una grande mostra dedicata a Bruno Monguzzi (Mendrisio, 1941). Il titolo dell’esposizione – Bruno Monguzzi. La mosca e la ragnatela –, di boggeriana memoria, evoca il momento di svolta fondamentale nella vicenda del designer elvetico e offre al visitatore la possibilità di addentrarsi nella paziente…

Oh, oh cavallo

Una mostra dedicata al nobile equino

Vota questo articolo
(0 Voti)
Fino al 25 settembre, allo Studio-Museo Francesco Messina di Milano, un imperdibile appuntamento con "Il mio nome è cavallo. Immagini tra Oriente e Occidente", la mostra curata dalla storica dell’arte Chiara Gatti e dedicata al più nobile degli animali, il cavallo. Venti opere preziose per una cavalcata a perdifiato tra due mondi e diverse epoche: dalla classicità dell’Auriga ritratto nel mosaico pavimentale della Villa di Baccano a Roma (ora al Museo Nazionale Romano) ad una preziosissima testa di cavallo appartenente alla dinastia persiana sasanide, rinvenuta a Kerman e prestata eccezionalmente dal Louvre; dal Rinascimento italiano,…

Un'opera al mese - Angelo Formica

  • Numero: 139
  • Sabato, 03 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
              Poker, 2011, collage su forex in teca, 21x21 cm   Santi, madonne, cavalli e re, riuniti in un unico mazzo di carte, insieme a cassate, cannoli e paste di mandorla. L’arte popolare siciliana e la ritualità del gioco sono le ossessioni da cui nascono i collage di Angelo Formica, le cui opere sono caratterizzate dalla combinazione di allegorie, leggende e tradizioni, e dalla trasformazione di immagini e storie ancestrali in una nuova poetica contemporanea. Custodite…

Un manifesto al mese - Olivetti

  • Numero: 139
  • Sabato, 03 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
         Xanti Schawinsky , Olivetti, 1934 Realizzata dal designer e fotografo svizzero Xanti Schawinsky (Basilea, 26 marzo 1904 – Locarno, 11 settembre 1979), l’affiche pubblicizza la celebre MP1 (Ico), la prima portatile Olivetti disegnata da Aldo Magnelli. Non più nera come le “sorelle maggiori”, ma disponibile in diversi colori – tra cui blu, azzurro, marrone, verde, grigio e avorio –, qui è presentata nella fiammante versione rossa insieme al primo piano della segretaria più chic e più alla…

Flash mostre - Gli esperimenti ottico-ambientali di Höller

  • Numero: 138
  • Venerdì, 02 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
           Carsten Höller, Two Roaming Beds (Grey), 2015, Courtesy dell’artista e Pirelli HangarBicocca, Milano Foto © Attilio Maranzano   Pirelli HangarBicocca presenta fino a fine luglio “Doubt”, la mostra personale di Carsten Höller (Bruxelles, 1961), artista tedesco tra i più riconosciuti a livello internazionale per la sua approfondita riflessione sulla natura umana. La mostra si espande attraverso due percorsi speculari e paralleli che richiedono la partecipazione sensoriale del pubblico. Sono i visitatori a poter scegliere come affrontare la mostra e quale percorso intraprendere. “Doubt” presenta oltre venti opere,…

Flash mostre - Arte e artisti dall'Italia al Brasile

  • Numero: 138
  • Venerdì, 02 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
            Diadema verticale, Brasile, Stato di Goiás, popolazione xavante, XX secolo, MUDEC, Collezione Lo Curto   Tra il 1930 e il 1950 due critici d’arte, Pietro Maria Bardi e Margherita Sarfatti, un’architetta, Lina Bo Bardi, e due artisti, Gastone Novelli e Roberto Sambonet, partirono con attese e obiettivi diversi per il Brasile. Le idee e le opere che portarono con sé lasciarono tracce del loro passaggio nel giovane sistema artistico del paese. L’incontro con i nuovi processi di evoluzione urbana e con le nascenti estetiche moderniste…

Chlorophyll

Textile forms

Vota questo articolo
(0 Voti)
  Si è inaugurata, lo scorso 7 maggio, la nuova mostra di Doriam Battaglia, valtellinese di nascita ma, da più di cinquant'anni, comasco d’adozione. Inserito all'interno del programma per la diffusione a livello locale dell’arte, il progetto risponde ai bisogni di un pubblico sempre più vasto e pretenzioso, a caccia di nuovi stimoli artistici ed intellettuali. Anche la mostra Chlorophyll si candida a soddisfare queste esigenze agendo in spazi non convenzionali — come quello della cooperativa sociale erbese "La Casa del Cittadino" — e cercando il coinvolgimento di un pubblico più che variegato,…

Ricerca per Numero

Ultimo numero: 143

Numero

Categoria

Accesso Abbonati

COMMENTI

SPONSOR